L’approccio alle competenze

Il concetto di competenze ha incontrato negli ultimi anni grande interesse. Una delle ragioni di diffusione, testimoniata dalla varietà di progetti aziendali portati avanti sotto questa etichetta, è che questo concetto si presta ad essere utilizzato per scopi tra loro assai diversi, accomunati dalla convinzione che la qualità delle persone, delle loro idee, della loro capacità di apprendere, applicare e diffondere conoscenze e comportamenti è sempre di più un fattore cruciale di successo. Nonostante questo elemento comune, rimane la constatazione che i problemi da risolvere o gli obiettivi auspicati possono essere molto diversi per ampiezza, livello di generalità o specificità e per l’orizzonte temporale che ci si pone.

Che cosa sono le competenze
Una definizione molto ampia di competenza, utile come punto di partenza in qualsiasi tipo di progetto, può essere la seguente:
“competenza è tutto ciò che è necessario possedere nel lavoro per avere successo”
Questo è solo uno spunto che può portare a definizioni operative assai diverse in funzione dello scopo del progetto. Di seguito alcune variabili importanti.

  • Il focus della ricerca: focalizzazione sulla rilevanza delle competenze per il successo, oppure su tutto ciò che occorre per svolgere in modo adeguato un’attività? Nel primo caso l’attenzione è rivolta alle competenze che consentono una prestazione eccellente, che “fanno la differenza” (di solito un numero limitato, qualche volta esiguo); nel secondo si intende ottenere un elenco il più possibile esaustivo di tutto ciò che deve essere presente affinché l’attività sia svolta.
  • La natura delle competenze prese in considerazione: tecnico-professionali (il know-how che è necessario padroneggiare), comportamentali (il “modo di fare” più funzionale rispetto agli obiettivi e/o più coerente con la cultura aziendale) o più strettamente “personali” (ad esempio, iniziativa, tenacia, energia, creatività, apprendimento, motivazione per attività specifiche).
  • Il quadro temporale di riferimento: ci stiamo preoccupando delle competenze necessarie oggi, o di quelle che saranno utili in un futuro più o meno lontano?

Il processo di lavoro

Top